Cani e gatti: cosa dice la legge a Palermo

di lovemypets_it
cani e gatti cosa dice la legge a Palermo

Cani e gatti: cosa dice la legge a Palermo?

Iniziamo raccontando che a Palermo, così come a Roma, c’è una sezione dedicata ai cani accuditi sul territorio.

Inoltre, il Comune di Palermo, valorizza la tradizione e la cultura animalista della città ed incoraggia le forme espressive che attengono al rispetto e alla difesa degli animali.

cani e gatti cosa dice la legge a Palermo
Vediamo ora nello specifico le regole all’interno dello statuto della tutela e benessere animale.

Cosa dev’essere garantito agli animali domestici

• Lo spazio in cui muoversi, l’acqua e il cibo
• Un riparo idoneo
•  Contatti sociali intraspecifici ed interspecifici tipici della loro specie

È vietato:

• Tenere gatti e cani segregati su un terrazzo o nei trasportini, cantine, insomma, in ambienti non idonei alla loro salute non solo fisica ma anche mentale
• L’utilizzo di sistemi di educazione violenti e di collari elettrici o a strangolo, salvo comprovata esigenza e richiesta del veterinario
• Per i cani sui mezzi di trasporto è obbligatorio l’uso del guinzaglio e della museruola, per i gatti è obbligatorio il trasportino; sui mezzi di trasporto è vietato trasportare cani di grossa taglia

Anche a Palermo, le associazioni animaliste e le gattare/i gattari possono chiedere cibo alle mense scolastiche o agli pubblici e anche in questo caso, la città incoraggia la pet therapy.

Vediamo adesso le regole specifiche per cani e gatti

Cani

cani e gatti cosa dice la legge a Palermo
• I cani devono essere portati fuori a meno che non stiano in un recinto/giardino sufficientemente grande

• I cani devono essere condotti all’esterno in luoghi affollati con guinzaglio estensibile o non estensibile ma, laddove non ci siano persone o il luogo lo consenta, i cani possono essere lasciati senza guinzaglio. Eccezione, in entrambi i casi, per i cani giudicati mordaci o comunque aggressivi che dovranno andare in giro con guinzaglio e museruola.

• I cani possono entrare nei cimiteri se condotti con guinzaglio e museruola.

Per contrastare il fenomeno del randagismo, anche Palermo riconosce il diritto del cane libero accudito secondo queste modalità: “I cani liberi accuditi devono essere vaccinati e sterilizzati gratuitamente dal Servizio veterinario dell’Azienda USL territorialmente competente, o da un medico veterinario libero professionista convenzionato con il Servizio veterinario dell’Azienda ASL territorialmente competente o da un medico veterinario indicato dalle associazioni di volontariato animalista e per la protezione degli animali regolarmente iscritte all’Albo regionale.

I cani liberi accuditi, dopo vaccinazioni e sterilizzazioni, devono essere iscritti all’anagrafe canina, muniti di microchip e portare una medaglietta ben visibile dove devono essere indicati chiaramente la dicitura “cane libero accudito”.

Gatti

cani e gatti cosa dice la legge a Palermo

I gatti liberi sono tutelati dal Comune.
Le associazioni e le gattare (o gattari) sono le uniche persone che possono occuparsi della sterilizzazione e della loro cattura; una volta sterilizzati, i gatti sono rimessi sul territorio e censiti.
Una nota: a Palermo è vietato condurre i gatti al guinzaglio!

Se volete leggere il regolamento completo della Tutela e Benessere animale della città di Palermo. cliccate qui.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la Privacy & Cookie Policy di questo sito web.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi